Carcere. Volontari per le misure di comunità

13 Gennaio 2018 / Comments (0)

News

Prenderà il via sabato 13 gennaio, alla Cittadella del Volontariato di via degli Stadi, a Cosenza, il corso di formazione “Volontari per le misure di comunità” promosso dall’associazione LiberaMente in collaborazione con la Caritas della Diocesi di Cosenza – Bisignano, l’UEPE (Ufficio di Esecuzione Penale Esterna) e il CSV (Centro Servizi per il Volontariato) della provincia di Cosenza.

Il corso, gratuito, rientra nell’ambito di un progetto SEAC (Coordinamento enti e associazioni di volontariato penitenziario) sostenuto da Fondazione CON IL SUD che coinvolge sei regioni italiane tra cui la Calabria. La proposta formativa mira a rafforzare l’impegno del volontariato penitenziario nell’accompagnamento di persone in esecuzione penale esterna e nella ricostruzione dei legami con la comunità interrotti a causa del reato.

Il corso è aperto a tutti coloro che desiderano impegnarsi nel volontariato penitenziario, ma anche a chi già opera in carcere come volontario. Durante i cinque moduli del corso verranno esaminate le raccomandazioni europee che introducono e valorizzano le misure di comunità, si parlerà della situazione attuale in Italia e delle sue possibili evoluzioni, si analizzeranno le funzioni e i compiti dell’Ufficio Esecuzione Penale Esterna (UEPE) e del magistrato e del tribunale di sorveglianza e si approfondirà l’art. 78 della legge penitenziaria sulla presenza degli assistenti volontari in carcere.

Per partecipare al corso è necessario compilare una scheda di iscrizione e farla pervenire all’indirizzo email info@liberamentecs.org.

Inserimento sociale detenuti: Seac, a gennaio avviata formazione a Cosenza e Isola Capo Rizzuto per progetto “Volontari per le misure di comunità”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *